You are here
Home > Varie ed eventuali > I 7 peccati capitali nei GdR: ira

I 7 peccati capitali nei GdR: ira

Ira

Giocatori: 20 Naturale!!!! E il principe zombie va giù!
GM: *Rabbioso* Improvvisamente, un centinaio di zombie sciamano fuori dal corridoio.
Giocatori: ehhhhh?! e che cazz?!

Giocatori – Un buon GM non è lì per farvi fuori. Un buon GM è lì a guidare la campagna e accordare le regole consequentemente. È uno sforzo che sia il GM che i giocatore portano avanti insieme per creare il mondo. Talvolta il GM vi scaglia addosso qualcosa di completamente inaspettato. Può essere una sfida difficile, ma un buon GM non potrà mai mettervi davanti una sfida che non potete superare perchè se tutti i PG muoiono l’avventura che ha creato con tanto impegno finisce. Se la sfida sembra improba, la cosa migliore da fare è approcciare la situazione con calma e in modo creativo.

GM – I giochi di ruolo non dovrebbero mai essere una contrapposizione netta: GM vs giocatori. Il gioco dovrebbe essere collaborativo. Dovreste condurre i giocatori attraverso il gioco ed i giocatori dovrebbero prendere le decisioni che influiscono sul mondo, o almeno sulla piccola parte in cui risiedono attualmente. Come ho detto prima, se sterminate il gruppo, tutto l’impegno che avete messo nella preparazione dell’avventura va sprecato e i giocatori si arrabbiano, se le sfide sono troppo facili il gioco è noioso. Lo so, il lavoro del master non è semplice, è un gioco di equilibri, ma se ci riuscite, dà anche grandi soddisfazioni :)

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA

*

Top