You are here
Home > Giochi di Ruolo Online > Sacred 2 – The Fallen Angel

Sacred 2 – The Fallen Angel

Sacred 2: The fallen angel è il nuovo hack and slash della Askaron. Noi qui ci occupiamo più che altro della parte GDR, 2 recensioni ben fatte le potete trovare su Gamesblog o su Gamestar

Iniziamo con la creazione del personaggio: abbiamo a disposizione 6 classi che variano dalla classica spellcaster a ibridi più o meno da corpo a corpo. A integrare la scelta della classe c’è la scelta della divinità (6 accessibili le benevole Lumen, Forens e Kybele e le malvagie Ker, Kuan e Testa) a cui il nostro personaggio sarà fedele. Tale scelta non è totalmente libera in quanto è limitata dalla scelta della classe stessa e dalla scelta della campagna. Avremo così una divinità totalmente devota al bene preclusa a chi sceglie la campagna del male e viceversa. 2 classi (serafina e inquisitore) sono ulteriormente limitate nella scelta della campagna. L’angelo, incarnazione del bene, può schierarsi solo dalla parte della luce, il secondo, adepto di magia nera, non può che schierarsi con il male. Il panteon di queste due classi è limitata a sole 3 divinità su 6 le più prossime al proprio allineamento. Giusto così perchè chiaramente non sarebbe carino vedere un angelo che evoca un demone. Oltre a queste due classi più estreme, sono presenti altre 4 possibilità: alta elfa (la maga per eccellenza), la driade (arciera e adepta della natura), il Guardiano del tempio (di ispirazione steam-punk con il suo avveniristico braccio cannone direttamente innestato) e il guerriero ombra (Evocatore-necromante che combatte in prima linea insieme alle sue evocazioni).

Completata la creazione del personaggio possiamo inziare l’avventura basata come al solito su una trama principale e quest secondarie come da tradizione. Come sempre passiamo di livello ammazzando mostri e completando quest. Ad ogni livello il personaggio riceve un punto per incrementare le 6 caratteristiche di base (forza, destrezza, vigore, vitalità, intelligenza e volontà) e 2 punti per incrementare le abilità che cambiano in base alla classe. La potenza del personaggio non si incrementa solo al passaggio di livello ma anche attraverso la raccolta di items che oltre al canonico equipaggiamento presentano, come nel primo episodio, una particolare tipologia: le rune delle arti, ogni classe ha rune peculiari di suo uso esclusivo. Consumando ognuna di queste rune il personaggio apprende e poi incrementa il livello dell’arte a cui fa riferimento la runa stessa. L’incremento delle abilità hanno un effetto sinergico con le arti generando punti da spendere per potenziare l’effetto del gruppo di arti a cui è riferito dando accesso a due percorsi di miglioramento uno esclusivo dell’altro. Queste rune possono essere raccolte come bottino dal cadavere dei mostri oppure scambiate presso l’apposito NPC. La crescita del personaggio è progressiva perchè l’accesso alle arti non è limitato dal livello ma dal reperimento delle rune, pertanto è possibile disporre anche di tutte le arti fin dai livelli più bassi.

vi lascio con una chicca finale che gli estimatori dei blind guardian non potranno che apprezzare :)

demo gratuiti di Sacred 2 sono disponibili su:

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA

*

Top