You are here
Home > Giochi di Ruolo Live > Killer: gioco di ruolo dal vivo

Killer: gioco di ruolo dal vivo

Killer è un gioco di ruolo live nato inizialmente nei campus dei college e delle scuole superiori Statunitensi. I partecipanti vestono i panni di veri e propri Sicari: devono uccidere il loro bersaglio evitando di essere scoperti e di essere uccisi a loro volta. Il giocatore che riesce a sopravvivere a tutti gli altri o totalizza un punteggio più alto vince il gioco.
Killer è un gioco che invade la vita reale. Il gioco è attivo 24 ore su 24, inserito nella vita quotidiana dei giocatori. Una sessione può durare per giorni, o settimane e mentre il gioco è in sviluppo, tutti i giocatori sono l’obiettivo di qualcun altro e hanno i propri obiettivi. Il gioco produce veramente un atmosfera di paranoia, vista la possibilità di venir uccisi in qualsiasi momento, da qualsiasi persona, e soprattutto, in qualsiasi modo!

Per maggiori informazioni, potete trovare regolamenti scaricabili a questi siti:
www.streetwars.net
www.sicario.org

In conclusione, Killer è un gioco molto semplice, dal regolamento snello e altamente personalizzabile in grado di regalare grosse soddisfazioni e di aggiungere al bagaglio di ogni giocatore vere e proprie scene memorabili.

Anche noi del Gruppo NOX ci siamo cimentati nell’impresa di organizzare Killer, e abbiamo voluto realizzare una edizione adatta alle manifestazioni in ambito chiuso, come Firenze-Gioca.

Diversamente dalla versione classica, la versione nostra ha come scopo uccidere delle vittime sconosciute, che non sono altri giocatori ma persone designate per il ruolo, nel minor tempo possibile e senza lasciare testimoni (che conferiscono penalità sul totale di tempo impiegato). Durante Firenze-Gioca una notevole difficoltà per i giocatori è stata identificare le vittime designate soltanto attraverso piccoli indizi descrittivi!

In definitiva, a parte la scarsa partecipazione, devo dire che Killer si conferma, anche in questa edizione “convention”, un gioco molto divertente!

Congratulazioni a Tancredi (un giocatore), che vince il premio (simbolico) dell’omicidio più bello, perpetrato lanciando una granata in mezzo a un tavolo di giocatori di Bang! Senza pensarci troppo: in questo caso, il fine ha proprio giustificato i mezzi!

E infine, congratulazioni a Elena aka Rei, per aver vinto il premio (vi ho detto che è simbolico!) di Killer Più Letale, compiendo i 4 omicidi designati in soli 14 minuti.

 

Da Aristisval, è tutto. 

Al prossimo articolo, e alla prossima Killerata!

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA

*

Top