You are here
Home > Giochi di Ruolo Cartacei > Pronti o no… Ora si gioca!

Pronti o no… Ora si gioca!

Ora Si Gioca fanzineStanchi di sentire i soliti ciclici tormentoni tipo “il GdR è morto”, “non fanno più i GdR di una volta” e via dicendo, sapete, quei discorsi alla “si stava meglio quando si stava peggio” che fanno tanto anni ’30? Bé, io sì.

Anche solo a vedere quello che è passato su questo blog nell’arco del 2012, è palese che sia in Italia che al’estero, il panorama letteralmente ribolle di idee e giochi nuovi! Lavori già pubblicati e ancora in sviluppo, realizzati da appassionati e professionisti, prodotti in proprio o da prestigiosi editori… e via dicendo!

Per fare un esempio, a Marzo al Ludicomix di Empoli (che non è certo grande come Lucca…!) avevamo visto ben QUATTRO nuovi giochi italiani, tra cui il GrV Ex-Vitro e, scusate se è poco, Anime e Sangue di Matteo “Curte” Cortini in anteprima! =)

Una dimostrazione lampante del fermento creativo “made in Italy” è Ora Si Gioca, la fanzine realizzata dalla neonata community di autori “Creatori di Sogni“, ideata e promossa da Roberto Grassi (Levity vi dice nulla? ;P ). Il creatore e curatore di Ora Si Gioca è invece Danilo Moretti, fondatore dell’etichetta sperimentale Inspired Device e autore di giochi come Fenomena e Super!
L’idea alla base di Ora Si Gioca è semplice quanto allettante: un libretto di una ventina di pagine che contenga SOLO materiale di gioco! Niente dissertazioni filosofiche o recensioni di GdR… qui abbiamo avventure, scenari, e persino mini-giochi completi!

Personalmente, le cose che ho apprezzato di più sono la carinissima avventura in apertura, “I Venti dello Spirito” e il gioco “Burning Opera” che avevo visto giocare anni fa a una fiera e non avevo mai ritrovato 😀 Grazie!

Che altro dire… pronti o no, Ora Si Gioca! 😉

6 thoughts on “Pronti o no… Ora si gioca!

  1. Onestamente i gdr di una volta non li fanno più
    …E infatti quando li reboottano mettono una tristezza infinita.
    Detto ciò Ora si Gioca l’aveo evitata perché il forum dei Creatori di Sogni mi mette una tristezza tendente a infinito.

  2. Uh! E come mai? :) Nel senso, per i contenuti o l’aspetto o i membri? 😀

    Sui “gdr di una volta”… francamente preferisco quelli più moderni, i vecchi avevano troppi “bug” per me =) penso che molto del loro fascino al giorno d’oggi dipenda in gran parte dall’effetto nostalgia…

  3. Il concorso del 2012 era uno degli spettacoli più penosi a cui ho dovuto assistere: un buon 2/3 dei giochi erano fuori dalle consegne, per fortuana che era un forum di game designer, che se era un forum di pescegatti chissà cosa scrivevano! (-:

    I gdr di una volta avevano i loro bug
    Ma tanto la gente non li legge leggeva per cui chissenefrega, cioé c’è in giro gente che è convinta che le features di AD&D non esistessero e tu sceglievi classe e razza e stop
    D’altra parte dei bug a nessuno frega niente a nessuno (sennò avoja che Exalted faceva 5000 copie e D&D 3.0 60.000)
    A me personalmente interessa che le ambientazioni non siano sfigate o facciano più anni 90 delle camice di Curt Cobain

    A me piaceva quando scrivevano delle ambientazioni che stavano anche su 5 facciate ma avevano un senso ed erano adatte ai tempi non dei reboot, dei prequel, dei sequel, degli spin of uno più pezzente dell’altro.

    1. Ciao, premesso che ogni critica serve, un po’ mi dispiace che la tua opinione in merito al progetto OsG sia così severa (almeno considerando il fatto che – parole tue – l’hai evitata come la peste). Però visto che stiamo preparando il prossimo numero, se ritieni che ci siano cose che possono essere migliorate dicci la tua!

  4. Ho scaricato il pdf e letto molti dei tuoi articoli! grazie davvero! ora consiglierò ai miei figli qualche bel gioco lontano dal pc :)

    A presto, Gioci .

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA

*

Top