You are here
Home > Giochi di Ruolo Cartacei > I miei 10 mostri preferiti in D&D

I miei 10 mostri preferiti in D&D

1- Troll: Adoro questi ragazzoni. Picchiano forte, si rigenerano e possono fare a pezzi un personaggio con pochi colpi. Sono brutti e ci sono per tutti i gusti (personalmente i miei preferiti sono i troll dei ghiacchi). Non vedo l’ora di incontrarli nella quarta edizione di D&D (che non sto masterizzando io però).

2- Coboldi: un mio amico blogger mi ha accusato, scherzando, di avere una sorta di feticismo per questi ometti con la faccia da cane. Beh, ha ragione, li adoro. Li ho infilati in tutte le campagne di tutte le edizioni di dungeons and dragons che abbia mai masterizzato. Mi piace il concetto di umanoide che all’apparenza sembra ritardato ma che intanto è un maestro costruttore di trappole. Andate pure in giro per dungeon senza ladro… andate andate!

3- Rugginofago: far trovare al guerriero un’armatura potentissima e poi fargliela mangiare dal primo rugginofago che passa è un’esperienza che non ha prezzo. Anche solo per vederne la faccia. Ok ero un po’ bastardo, a parte tutto, se vi siete resi conto di esser stati troppo magnanimi con i vostri giocatori nell’elargizione di oggetti magici, un rugginofago è la soluzione che fa per voi. Provare per credere.

4- Squalo: se ambientate una campagna tra i pirati gli squali non possono mancare e a parte il film di Spielberg ho un aneddoto buffo con gli squali in D&D. Ormai molti anni fa, capitò una volta in cui ero stato malato e non avevo potuto preparare la sessione di gioco, ma era tanto che non giocavamo e non volevo saltarla. Mi affidai così per la prima volta ad un generatore casuale di dungeon. Settai alcuni parametri e cliccai sul pulsante “genera”. Idealmente, se avesse seguito i parametri che gli avevo impostato, avrebbe dovuto generare una torre su 5 piani con, all’ultimo piano, una pseudo stanza del trono dove avrebbe dovuto sedere il boss. Questo mitico programma, dall’alto della sua stupidità artificiale mise come boss seduto sul trono uno squalo. Uno squalo?! seduto su un trono? Senza nemmeno una goccia d’acqua? ma…

5- Drago nero: mi piacciono i draghi, e mi piacciono di tutti i colori, ma quello nero rimane uno dei miei preferiti in assoluto. Non mi capita spesso di metterli nelle mie campagne però mentre scrivevo questo articolo mi stavo immaginando un nido in una palude con un branco di coboldi e lucertoloidi che pregano e servono un drago nero megalomane.

6- Cubo gelatinoso: ecco un altro trucchetto da master, la combo arpia + cubo gelatinoso è una delle mie preferite. I personaggi vengono attirati dal canto delle arpie e poi un cubo gli cade addosso… Davero divertente! (e che master bastardo… mi sono addolcito un bel po’ con il passare del tempo). Il mio adorato cubetto gelatinoso nella quarta edizione non mi piace granchè però ho dei bei ricordi legati a lui :)

7- Umber Hulk: scava, confonde le persone e sembra uno scarafaggio bipede. Perchè dovrebbe non piacere? Mettetelo a cavallo di una Bulette e avrete creato un carroarmato ante litteram.

8- Ragno mostruoso: a prescindere dalla tipologia, a prescindere dall’edizione, adoro i ragni come mostri. Probabilmente sono i mostri che ho usato di più nelle mie campagne. Non sono aracnofobico quindi adoro cospargere di ragni i miei dungeon. È grosso, è velenoso e con la ragnatela può far vivere un incubo ai personaggi. Nella quarta edizione, i ragni, sono piuttosto duri da ammazzare quindi mi piacciono ancora di più.

9- Golem: adoro i golem, ma ancora di più adoro quando non ci sono ma i personaggi pensano che ci siano e spaccano tutte le statue per paura che si animino da un momento all’altro. Si, in qualità di ex-master bastardo, andavo piuttosto orgoglioso delle paranoie che facevo venire ai miei giocatori.

10- Wight: mi piacciono molti dei non morti di D&D, ma le wight occupano una posizione di favore nel mio cuore. Anche se non hanno più il risucchio di livello che tanto terrorizzava i miei giocatori, le nuove wight targate quarta edizione rubano le abilità curative ai PG. È una meccanica intelligente che permette loro di trattenere parte del gusto delle edizioni precedenti continuando a costituire una seria minaccia per i personaggi.

E voi? Qual’è la vostra lista di mostri preferiti in D&D?

5 thoughts on “I miei 10 mostri preferiti in D&D

  1. Fa piacere vedere qualcuno che si entusiasma per D&D4, io vuoi per età o per averlo visto in ogni sua forma e epoca, lo considero una parte del mio passato. Francamente debbo interrogarmi se sia cosi solo questa versione o il Fantasy in generale. Non so dopo anni non mi direbbe più nulla calarmi in un dungeon ^^
    Dovessi parlare di mostrario farei riferimento a AD&D.
    Per risponderti direi gli Elandrin …ah ups sono stati rimossi, un poco come il Ladro divenuto una sorta di Ninja.
    Ecco… magari interpretando che so.. un Bardo? Meglio un Druido ^^

  2. Butto lì una mia classifica, ovviamente datata D&D 3.0, l’edizione a cui ho giocato di più e che ho masterizzato per diversi anni…

    1- Golem di ferro: riduzione 15/+3 = quasi inscalfibile…pesta come un fabbro, eee….è immune alla magia. Che bellezza *_* Ah, ed è taglia grande…attacchi d’opportunità a fiume ed è immune ai critici. Il non plus ultra.
    2- Gigante notturno: taglia grande (vedi sopra), non morto (immune ai critici), incantesimi…e quell’abilità unica con cui con un colpo spezza le armi altrui…anche quelle magiche. Ovvero, come liberarsi di equip troppo power (simile alla tattica rugginofago).
    3- Spettro: incorporeo, immune ai critici, passa attraverso i solidi. E toglie livelli…e vedi i player che madonnano, mentre diventano più deboli e le possibilità di abbatterli calano progressivamente…ah, il tocco ovviamente è attacco a contatto XD
    4- LeShay: vabbè, li ho messi per sfizio, solo perchè sono il mio png-mostro preferito (mostro è riduttivo). “Sono per gli elfi ciò che sono gli elfi per gli uomini”, dice il manuale. Insomma, roba da Silmarillion, tipo proto-elfi albini di eoni fa e dimensioni dimenticate. Cosa fanno? Tutto. Teletrasporto senza errore a volontà, dominare mostri a volontà (con una CD tipo di 50), guarigione a volontà (si, quella della 3.0 che ti riporta al massimale), velocità addosso fissa (ovvero ogni round male male ti fai guarigione come azione extra, e ti resta l’azione completa). Questo il lato magico. Combattimento : dei tritacarne. Doppia scimitarra luminosa (ovvero ignora le armature), affilata tipo col critico al 15. Fanno roba tipo sei attacchi. Un sacco di male. Ah, poi riduzione danno meglio del golem di ferro, resistenza agli incantesimi indecente, iniziativa che praticamente è sempre loro.
    La fine del mondo, dopo questi non c’è più nulla. Terra bruciata.
    5- Naga: torniamo coi piedi per terra. Creatura carina, a parte il concept estetico che è figo. Molta magia, tanti trick, e fa molta ambientazione se messo nei posti giusti, tipo a guardia di un tesoro in una cripta nelle sabbie di un deserto assolato, o in una giungla dal sapore di atzeco…
    6- Lucertola folgorante: stupide e bruttine. Provate a metterne una ventina insieme, ed a sommare i danni che fanno con la scossa elettrica. Roba da catena di fulmini tirati da un arcimago XD

    se me ne verranno a mente altri, posterò XD

  3. nessuno menziona i fantastici GIBBERLING?

    l’unico mostro che cresce in classe difficoltà “stackkando” sugli altri 😀

  4. Questa classifica dipende molto dall’ambientazione e dall’impostazione della campagna.Tuttavia se dobbiamo stilare una classifica generale basata su gusti personali allora andiamo a cominciare partendo dal basso e riferendomi alla 3.5:

    10-Yuan-ti
    Decimo posto per questi esseri affascinanti che presentano una vasta gamma di opzioni ed opportunità per un master di massacrare il proprio party.Altezzosi,eleganti sinuosi ed affascinanti nella loro pelle pitonata e nel loro sguardo affilato e rettiloide.Stanno bene nei templi (specialmente in stile azteco o orientale),nelle città,allo zoo e pure addosso.Inoltre uniti ad una naga rappresentano una classica,misteriosa e versatile associazione a delinquere.
    Inoltre trovo stupendo il loro modo di urlare quando gli spieghi con l’ascia che alla fine non sono tanto superiori quanto credono.

    9-Succubi e Doppleganger
    Ho preferito mettere insieme questi due mostri in quanto molto simili nella linae d’azione per mettere i bastoni tra le ruote ai PG(e poi perchè ne volevo mettere 11 di mostri).Questa astuta coppia di mostri agisce quasi sempre in maniera indiretta contro i nostri eroi(o anti-eroi)facendoli scervellare sul perchè la gente gli tira le uova e trovano sempre la minestra fredda in locanda anche se hanno appena liberato la città dall’oppressione degli orchi.Vi mettono nei casini sempre e comunque e per scovarli ci vuole un discreto cervello.Un appunto per la Succube è anche il fatto che rappresenta un discreto imago sessuale per noi maschietti(o l’incubus per le donne);Una donna bellissima,cattiva,arrivista e libertina che può essere uccisa quando fa la stronza(o meglio quando riusciamo a beccarla)

    8-Trogloditi
    Mai visti usare da un master questi povere bestiole eppure sono ottimi nemici.
    Primitivi,durissimi e puzzolenti dalla loro hanno anche una ferina astuzia che li rende ottimi per imboscate et similia.Vasta gamma di opzioni e luoghi in cui usarli,sono un’alternativa migliore ai più classici(seppur apprezzabili) uomini lucertola.Ah e ricordatevi di aerare il locale prima di soggiornarvi.

    7-Golem
    Grossi,stupidi e resistenti a tutto.Questi pupazzoni sono l’incubo di ogni gruppo,specialmente degli incantatori.Non c’è molto da dire su di loro,in quanto mostri molto lineari ma le varie tipologie di golem ben si fondono con le necessità di un master di spezzare i sogni di gloria dei poveri giocatori a quasi qualsiasi livello.Un consiglio:ricordatevi sempre di avere con voi una bella spada d’adamantio8o un incantesimo che la crei) e incitate il vostro guerriero affinche mazzuoli per bene e alla svelta questi delicati esserini.
    Attenti alle imitazioni!Pare anche che ne esistano delle versioni senza riduzione al danno e resistenza alla magia,sono riconoscibili dal marchio di fabbrica”Made in China” sotto il tallone.

    6-Troll
    Forti,violenti,sempre affamati e si rigenerano pure.Uno dei mostri tra i più classici in assoluto,ben si conface ai master che non hanno molto tempo per organizare uno scontro dai risvolti psico-filosofici.Le loro buone maniere si concretizzano nella loro abilità speciale denominata”Squartare”;Costoro infatti sono in grado in pochi round di raddoppiare il numero dei guerrieri nel party anche se poi essi non si riveleranno più utili come prima del trattamento speciale di un troll,ma beh…non si può sempre avere tutto dalla vita no?

    5-Giganti
    Vari modelli e colori per questi omaccioni in tanga (o tunica).Sono estremamente forti,decisamente resistenti,con grosse armi a disposizione,lanciano massi e hanno sempre con sè un borsone pieno di pittoresche chincaglierie.Oltretutto quando cascano in terra,dopo una discreta serie di mazzate e magie rivolte contro di loro, fanno un tonfo molto soddisfacente.le varie fogge in cui si presentano inoltre li rendono adatti ad una svariata serie di situazioni davvero invidiabile.

    4-Goblinoidi
    Sempre alla moda,in tre versioni(truck,berlina e mignon ossia bugbear,hobgoblin e goblin) i goblinoidi sono un classico indiscusso nel mondo fantasy.Astuti,vigliacchi e sempre in abbondante numero sono la gioia ed il prezzemolo di ogni campagna.Sforzatevi quanto vi pare e piace,sfogatevi e massacrateli,saranno sempre lì, a devastare i vostri zebedei con le loro risate, le loro trappole e le loro frecce avvelenate.I goblin come opzional hanno anche una pelosa cavalcatura,gli worg,che aiutano le crisi di nervi dei giocatori ogni volta che vengono buttati a terra da questi selvatici cagnolini.Oltretutto fanno parte di quella categoria di mostri con cui puoi persino tentare di parlarci per evitare(a regola inutilmente) di prenderli a mazzate.

    3-Orchi
    Violenza,rabbia ed ignoranza.Quando qualcuno pensa ad un nemico,generalmente è lui la prima parola che viene in mente”orchi”.Sono forti,sono sconsiderati fino ai limiti della follia ed hanno un carattere peggiore di un operaio il lunedì mattina.Parlano solo di guerra e di bottino ed hanno sempre le mani che gli prudono,in pratica un incrocio tra Rambo ed un ultrà del Pisa quando perde in casa col Livorno.Sono adatti per imboscate,battaglie campali e razzie e pare che sappino anche parlare e stipulare degli accordi,il loro problema è che generalmente non sanno mantenerli.Insomma,quando li usate vi sentirete sempre eroi in un mondo fantasy.Ah,e sono anche giocabili tra l’altro(anche se dai giocatori più pazzi o grezzi del gruppo che usano il loro essere orco come scusa per ruttare e scorreggiare liberamente durante la sessione),un vero bijou!

    2-Bullette
    Questa è una mia passione personale,le adoro.Questo incrocio tra una talpa ed un Panzer tedesco è un nemico da non sottovalutare mai.La loro insaziabile fame è una scusa sempre accettabile per scagliarla contro ad ogni gruppo e la loro tattica del mordi e fuggi spinge il gruppo ad ingegnarsi per avere l’opportunità di colpirla.E se riuscite pure ad addestrarla(con enorme difficoltà ed una fornitura annuale di croccantini) otterrete un efficace cavalcatura ed un antifurto eccezzionale grazie alla sua percezione tellurica.Gli manca solo la parola,anche se credo che difficilmente riuscirebbe ad esprimersi in maniera diversa da pappa,cacca,spacca.

    1-In vetta non poteva non esserci che lui,il Drago!
    Presente anche nel titolo del nostro adorato gioco questo è Il Mostro per antonomasia.Capace di suscitare sempre un misto di paura e fascino nei nostri cuori il drago è il non plus-ultra del bestiario.Forte,resistente e dotato di un’infinita serie di opzional tra cui il soffio questa creatura è la scoglio che ogni gruppo deve superare per dire di essere veramente un gruppo capace.Presente in ben 10 colorazioni differenti,ognuna con il suo modo di pensare,che sia buona o malvagia,logorroica o violenta,onorevole o traditrice questa creatura non perde mai il suo fascino ancestrale.E se proprio devo esprimere una preferenza direi il blu per i malvagi ed l’argento per i buoni.Altro non dico perchè il Drago gia di per sè non ha bisogno di altre parole.

    Per i non-morti c’è un discorso a parte in quanto li vedo poco versatili ed utili solamente come riempimento prima di un mostro ben più di rilievo.
    Cordialmente vostro Badile

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA

*

Top