You are here
Home > Giochi di Ruolo Cartacei > Enascentia Dietro lo Schermo: recensione e novità Lucca C&G 2014!

Enascentia Dietro lo Schermo: recensione e novità Lucca C&G 2014!

10505187_269467899924545_6754735209084939887_o

Arriva a Lucca Comics & Games 2014, si chiama “Dietro lo Schermo” ed è il secondo manuale di Enascentia, l’ambientazione per Savage Worlds che avevo precedentemente recensito in questo articolo! Ho avuto il piacere di vederlo in anteprima e di poterlo leggere. Ed è stato davvero un piacere, per cui voglio parlarvene per bene, con un preambolo che potete anche saltare se conoscete Enascentia ed avete già letto la mia precedente recensione + intervista all’autore Edoardo Dalla Via.

Enascentia

Per fare un riassunto introduttivo di cosa si tratta, inizio con il dire che Enascentia parla di uno strano mondo completamente fantastico in cui le persone sono suddivise in razze (chiamate tribù) molto precise, piuttosto standard come genere: si va dai Lumian, classici guerrieri alti, biondi, in armatura luccicante e portatori di luce, ai Menoosh, individui dalla pelle abbronzata, bellissimi e quasi sempre semi-nudi e con un pallino per il sessomattoa360° passando attraverso tribù come i Gromsh, simili ad un mix tra orchi ed Oni giapponesi, dotati di bizzarri poteri che li legano al caos!

10649971_308627566008578_5113712193614031277_n

Gli appartenenti alle tribù non nascono: appaiono già adulti ed intelligenti nei Giardini della Vita, sorgendo da piattaforme di pietra magiche. Vengono al mondo con un set di conoscenze, certe emozioni e convinzioni predeterminate ed una venerazione con legame nei confronti di un Kami: una sorta di concetto astratto che possiamo immaginare come una via di mezzo tra una divinità e l’essenza stessa di un concetto. Il Chaos è un Kami, ad esempio.

Il manuale di Enascentia mi lasciò un po’ interdetto per la sua enorme quantità di informazioni generiche sul mondo di gioco, sulle bestie che lo popolano, le Tribù, le città e persino alcune informazioni su usi, costumi, cibi… ma quasi nulla sul setting in sé per sé. Perché il mondo fosse fatto così, perché i membri delle Tribù nascessero in quel modo assurdo e si alleassero subito con le Tribù amiche della loro odiando istintivamente quelle rivali…

10455061_313605708844097_1233817146583273655_n

 

Anche i possibili antagonisti erano praticamente assenti. Qual era il senso dell’ambientazione, lo scopo dei Personaggi? In altre parole, non avevo la più pallida idea di cosa fare con quel setting: che tipo di campagne avrei potuto mettere insieme? Non mi veniva in mente nemmeno una possibile avventura.

Il problema fu abbastanza comune tra gli appassionati anche se molti altri non si fecero problemi e misero insieme classiche avventure alla D&D, senza niente di particolare da fare se non cercare ricchezze, esplorare, perseguire il volere della propria natura / Kami, etc.

Dietro lo Schermo

Ma ecco che arriva Dietro lo Schermo. Un manuale nuovo e ricco di tutte le informazioni che mancavano nel volume base! Diciamo subito che, secondo me, per giocare è necessario anche questo manuale. O quanto meno è necessario aver letto uno dei romanzi di Enascentia, immagino. Nel senso che con quello base non avrei saputo che pesci pigliare, mentre grazie a questo posso finalmente dire di avere tanto materiale a disposizione per mettere insieme qualche avventura interessante!

Una cosa che per me è essenziale nei GDR con un setting interessante è una minaccia, un antagonista valido, un significato oltre l’ordinaria banalità della vita altrui, un qualcosa per cui valga la pena sentirsi unici. Veri eroi, veri protagonisti. Enascentia non è basato necessariamente su questo concetto, perché nel mondo tutti i personaggi fanno parte delle Tribù, quindi anche i protagonisti non sono nulla di speciale rispetto al resto della popolazione. Ma conoscendo i retroscena del mondo (o almeno alcuni tra essi) si possono trovare molti spunti che mettano i personaggi nella situazione di conoscere segreti celati ai più e già questo è un ottimo modo per approcciare la questione “campagna”, almeno per quanto mi riguarda.

1958171_313601892177812_8562837099090451447_n

Quindi, come prima cosa, questo manuale include la risposta a molti dei misteri di Enascentia ed è un bene, davvero. Se ne sentiva fortemente il bisogno. Poi ci sono sparsi per tutto il manuale dei brevissimi spunti di avventure da espandere. Si tratta di semplici idee di base, ma forniscono un ottimo aiuto alla comprensione del mondo di gioco e delle cose che i personaggi possono fare!

Si parla delle Tribù perdute (prima dell’attuale generazione, la terza, esistevano svariate altre tribù i cui rappresentanti sono ora quasi tutti stati sterminati e non nascono più nei Giardini della Vita), dei Senza Volto e soprattutto delle Tribù Regie, cioè quelle attualmente dominanti nel mondo di Enascentia. L’approfondimento arriva a raccontare della loro genesi e fornisce informazioni aggiuntive sulle Vie da esse seguite, etc. Si tratta di storie molto interessanti ma, ancora una volta, lo scopo è quello di fornire una bussola su cosa si possa fare in gioco, sui possibili obiettivi dei personaggi, ad esempio.

Ho trovato particolarmente utili ed interessanti alcuni strumenti che permettono di capire, passo dopo passo, come impostare una sessione ed una serie di avventure. Nel manuale si trova proprio una guida con diagramma di flusso che guida il Master nei suoi compiti in modo preciso! Non mancano le avventure complete (non solo semplici spunti). Proprio il Capitolo 4: gli Strumenti del Master è quello di cui sentivo maggiormente la mancanza nel manuale base. Un’ottima sorpresa ed uno strumento indispensabile per giocare.

10410394_313593392178662_4680053502450956170_n

Il manuale si chiude con tantissimi personaggi pregenerati, utili non solo per iniziare a giocare subito ma anche per capire come diversi membri appartenenti alla stessa Tribù possano, in fondo, essere piuttosto diversi gli uni dagli altri.

La grafica è migliorata notevolmente. In questo manuale c’è molta più coerenza, un impatto grafico bellissimo ed in linea con il setting. Le illustrazioni si dividono tra fullcolor e matitate: essendo il manuale interamente impaginato con una grafica stile pergamena gialla, i disegni a matita si fondono con il contesto perfettamente sembrando schizzi disegnati direttamente sulle pagine del libro. Soprattutto gli stili delle illustrazioni sono molto più coerenti rispetto al precedente manuale!

10402377_502631763172828_4673193070292930409_n

Ed è qui che salta fuori un’ulteriore sorpresa. Enascentia è tornato nella sua versione base 1.1, una riedizione totalmente reimpaginata con lo stesso stile grafico di Dietro lo Schermo! Ci sono anche alcune aggiunte rispetto al “vecchio” manuale, ma quello che colpisce subito è la differenza grafica. Se portate allo stand GGStudio la vostra copia di Enascentia prima edizione, ve la timbrano e restituiscono permettendovi di ottenere la nuova edizione a soli 10€ ! Anche questa è un’ottima iniziativa, visto che al sapere della nuova edizione dopo un solo anno dall’uscita della prima un po’ mi erano venuti i brividi di febbre!

In Conclusione

Dietro lo Schermo è un ottimo manuale GDR. Finalmente c’è tanta chiarezza, avventure pregenerate, una guida coerente e completa per il master e soprattutto si parla del benedetto setting di Enascentia: cos’è, da dove è nata, chi c’è stato prima delle attuali Tribù, chi e cosa sono i Senza Volto, eccetera eccetera. Dei Personaggi pregenerati non mi interessa tantissimo, ma di tutti i dietro le quinte e gli strumenti per giocare e masterare mi interessa tantissimo!

6727_774698562572058_2161547341153944486_n

Insomma, se volete godervi Enascentia o pensavate che fosse difficile mettere insieme l’idea per un’avventura, questo manuale fa al caso vostro e la qualità è davvero elevata! Dietro lo Schermo, più che un’espansione, è un compendio di tutto quello di cui sentivo la mancanza nel manuale base. Un must have!

Ultima nota: non conosco per niente il gioco di carte Warage, ma quest’anno Enascentia esce anche come espansione per il suddetto gioco! Dal momento che si parla di Enascentia, mi sembrava giusto segnalarvi anche questa news.

thedarkmaster
Attualmente, Luca è articolista presso vari blog, lavora come progettista architettonico e designer ed è fondatore della casa editrice Acchiappasogni. Da quando ne ha memoria, è sempre stato un grandissimo appassionato di Giochi di Ruolo, letteratura fantasy e fantascientifica. Tra le sue opere più note, ricordiamo Destino Oscuro GDR, Musha Shugyo RPG, Darkmoor RPG e tutti i giochi e ambientazioni che ruotano attorno a questi sistemi!
http://www.acchiappasogni.org

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA

*

Top