You are here
Home > Giochi di Ruolo Cartacei > 2 build stravaganti da Necromante

2 build stravaganti da Necromante

Vorrei concludere questa lunga guida al Necromante in dungeons and dragons 3.5 con una parentesi su due build che hanno solleticato la mia fantasia. Sai meglio di me che gli approcci alla creazione dei personaggi in D&D possono essere molteplici: c’è l’approccio volto unicamente al power play, quello che tiene conto della coerenza interpretativa, quello che tiene conto di “cosa serve al gruppo”, quello parodico-giullaresco, quello “for fun” ecc. Questi due template di necromante nascono principalmente per sperimentare i limiti del concetto di necromante, possibilmente oltrepassandoli ed estremizzandone il concetto stesso.

Il generale dei non morti

  • 1- Parti da guerriero – Suona strano ma fidati –
    Prendi i talenti e le abilità che fanno da prerequisito alla classe di prestigio “Bone Knight” (Eberron: five nations)
  • 2- Continua da Chierico – Questo era ovvio –
    Prendi i domini della morte e della guerra. Come divinità prendi Orcus o qualcosa di equivalente.
  • 3- Arrivato al sesto livello dovresti soddisfare i requisiti per diventare un Bone Knight
    Questa classe è pensata per Eberron ma va bene per qualunque ambientazione.
    Un bone knight dovrebbe ottenere i non morti prendendoli da un necromante consenziente, questo lo porrebbe in una posizione subordinata al necromante in questione ma continua a leggere.
  • 3.1- Prendi il talento “Leadership” (Autorità) come gregario, (e c’è da chiederlo?) prendi un necromante in grado di animare i morti ed usalo per ammassare non morti. Prendi anche più scheletri umani che puoi.
    Gli scheletri umani equipaggiati con armature economiche, spade e archi sono letali se usati in grosse quantità.
  • 4- Dovresti fare in modo di prendere “animare i morti” a tua volta.
  • Divertiti!

Secondo i miei calcoli questo personaggio esprime la sua piena potenza intorno al livello quindici:

  • Intimorire i non morti 14 dadi vita
  • Animare i morti 24 dadi vita
  • Non morti concessi al bone knight 40DV
  • Autorità: scheletri umani e possibilmente anche qualcosa di meglio
  • Seguace necromante anche lui con il suo esercito di non morti
  • Per non parlare del fatto che sei un combattente da prima linea a tutti gli effetti

Signore dell’orda

Questa seconda build, se possibile, è ancora più estrema per il controllo dei non morti. Sostanzialmente ruota attorno ad un Chierico/Necromante del terrore/Mago/Necromante puro (quello descritto nel liber mortis).

Le cose che ti servono sono:

  • Deathbound (Spell Compendium) come dominio del chierico: aumenta di 3 volte il livello di incantatore per il numero massimo di dadi vita di non morti controllabili
  • Desecrate area aumenta di un altro punto il tuo livello per il controllo dei non morti
  • Greater Control Undead aumenta ancora di 4 il livello
  • Carisma alto (deve arrivare a 21 al ventunesimo livello)
  • Equipaggiamento: oggetti quali “rod of undead mastery” o “Crown of the Undead armies” o oggetti simili che aumentino maggiormente il numero di non morti controllabili
  • Incantesimi: animare i morti, dissacrare, creare non morti, creare non morti superiore. Ovviamente. Ma dai un’occhiata a “Plague of undead” (Heroes of Horror) che permette di rianimare grandi gruppi di non morti o pochi non morti con molti DV
  • Secondo i miei calcoli dovresti arrivare al livello 20 a controllare ALMENO 800 dadi vita di non morti. A questo punto se ci sono le condizioni astrali giuste, se il tuo DM ti vuole bene e se hai 21 in carisma (come ti avevo detto) dovresti essere in grado di prendere il talento “undead mastery” (complete divine). Questo talento, di base ti fa aumentare di dieci volte il tuo livello (base) per il numero di dadi vita di non morti che puoi controllare. Anche questo numero deve essere moltiplicato dai vari bonus dovuti ad oggetti, al dominio, talenti ecc. Tutto sommato dovresti tranquillamente essere in grado di sfondare quota 1000DV!!!
  • In aggiunta potresti prendere alcuni talenti che potenziano i non morti che crei
  • Ritocchi finali e varianti sul tema: immagina adesso che la tua armata di non morti sia composta invece che da scheletri e zombie, da whight per esempio. Avresti sotto il tuo controllo creature che se riescono a buttare a 0 la costituzione di un nemico, questi si risveglia come whight sotto il controllo della whight che l’ha creata, che a sua volta è sotto il controllo TUO! Immagina adesso di passare da un villaggio, poi da un paese, poi da una cittadina ecc fino alla capitale di un reame
  • Il gioco è fatto, buon divertimento! :)

C’è da notare che con le ultime errata corrige questa build non è più così definitiva. Di fatto sia il dominio Deathbound che l’incantesimo Desecrate Area adesso influenzano il numero di dadi vita di non morti creabili e non più quello controllabile… Ma: 1- è comunque un template efficiente e 2- il tuo DM potrebbe non sapere dell’esistenza dell’errata 😛

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA

*

Top